nudoecrudo teatro

Sull'Italia calavan le bombe

PER LE SCUOLE

Diario sorprendente della Resistenza di un'adolescente
Liberamente tratto da "Bandiera rossa e borsa nera" di Gloria Chilanti
Scrittura scenica e canti Alessandra Pasi
Con Loredana Mazzola, Alessandra Pasi, Silvia Salamini
Selezione Premio Scenario 2003
Finalista Premio Ustica per il Teatro 2003

Teatro d'attore, clowneria
Durata 55 min
Dagli 11/12 anni

La guerra. La resistenza. Una ragazzina di 13 anni.
Quando ho letto per la prima volta il diario autobiografico di Gloria, mi ha stupito trovare tanta consapevolezza in una ragazza così giovane. Altri tempi, avrebbe detto la mia nonna.
Una genuina voglia di libertà, un incontenibile bisogno di riscatto, una rocambolesca vitalità, forse un po' incosciente, ma sincera ed umana, questo ho trovato nelle parole di Gloria. Una come tante altre, più fortunata forse, ma anche lei bambina cresciuta in un paese in guerra.
Ancora oggi, a oltre quindici anni dal debutto al Teatro dell'Elfo di Milano, ad ogni replica sentiamo forte la necessità di raccontare di una guerra del passato,  così simile ad altre, così attuale.
E lo facciamo partendo dal piccolo, dal quotidiano. Dagli episodi di grandi e piccole tragedie, eroismi, umanità.
E' stato straordinario constatare come, per Gloria, la "resistenza" fosse insita nel suo stare al mondo: questa ragazza non è un'eroina, ma ha un'ostinata volontà di capire il perché di ogni arbitrio, di ogni sopruso e di combatterlo. (Alessandra Pasi)

Una forma ancora e nuovamente nuda e cruda, senza artifici, luci essenziali, un gioco in cui continuamente le attrici entrano ed escono dal loro ruolo per farsi ora servi di scena, ora voci narranti, ora immagini che illustrano i forti contenuti della storia.
Uno spettacolo fatto di pochissimi oggetti, semplici costumi, tutto affidato al ritmo, all'intersecarsi del lavoro delle tre protagoniste, alla forza evocativa del canto popolare e della narrazione


Sito ufficiale

SPETTACOLO RISERVATO ALLE SCUOLE

 


Condividi